L’associazione Star Freedom Onlus si costituisce ad inizio del 2008, avvalendosi dell’esperienza e della professionalità acquisite dai suoi esperti e tecnici in più di venti anni nell’ambito della divulgazione dell’astronomia.

I soci dell’associazione sono persone dalle più eterogenee competenze e professionalità: studenti, tecnici, professionisti, ingegneri, ma anche astronomi professionisti, astrofisici, fisici e ricercatori.

I suoi esperti possono vantare negli anni numerose collaborazioni in progetti contro la dispersione scolastica, per l’orientamento e l’approfondimento didattico (P.O.N.) e corsi di formazione per docenti e personale, presso enti e scuole di ogni ordine e grado. Altre importanti collaborazioni sono state portate avanti insieme ad enti sia pubblici che privati, per la promozione turistico-culturale. L’esperienza dei suoi specialisti ha origine fin dal 1993, in qualità di soci dell’associazione di astrofili O.R.S.A., come operatori alle serate osservative pubbliche e prosegue con il ruolo di operatori tecnici presso l’osservatorio astronomico di Roccapalumba (PA). Nel dicembre del 2000 viene conseguito dai suoi operatori l’attestato di esperto e divulgatore delle scienze astronomiche (Astronomia Viva) rilasciato dall’Unione Astrofili Italiani, riconosciuto dal Ministero della Pubblica Istruzione.

Dal 2001 ha inizio l’attività col planetario itinerante svolta prevalentemente a Palermo e provincia presso numerosi istituti scolastici di ogni ordine e grado e presso enti pubblici e privati, che ha riscontrato sino ad oggi un enorme successo di pubblico quantificabile in più di 115.000 presenze. Dal 2004 risulta regolarmente registrato nell’Archivio Nazionale Planetari. Dal 2007 la continua richiesta del planetario Star Freedom ha spinto l’attività itinerante oltre i confini della provincia di Palermo trovando successo nel resto della Sicilia ed in Calabria. Nel 2009 viene inserito ufficialmente nell’archivio mondiale dei planetari gestito dalla ISP (International Planetarium Society). Un’importante collaborazione è quella con l’Ente Parco Nazionale della Sila che ha prodotto la manifestazione estiva di successo denominata “Sotto i cieli del Parco” giunta alla sua IX edizione ed ormai divenuta un importante appuntamento per abitanti e turisti. Altre due importanti manifestazioni denominate “Natale sotto le stelle” si sono svolte nel dicembre 2009 e nel dicembre 2011 in collaborazione col Comune di Isnello (PA) ed il Comune di San Giovanni in Fiore (CS) ed ha visto l’associazione ed i Comuni impegnati insieme nella diffusione della cultura del cielo stellato. L’esigenza da un lato di riammodernare il sistema di proiezione del planetario e quindi di ampliare la proposta dell’offerta didattica e divulgativa e dall’altro la carenza di fondi a disposizione spinge l’associazione, utilizzando le competenze tecniche e scientifiche dei propri soci, a progettare e realizzare il proiettore digitale per il proprio planetario.

Nel 2011 nasce il primo proiettore digitale per planetari dopo una ricerca durata circa 2 anni per trovare una soluzione digitale low cost per la proiezione in cupola.Infatti, sia l’attuale proiettore digitale ad altissima risoluzione (2K), che il software di gestione sono stati progettati e realizzati interamente dai soci e dai tecnici dell’associazione. In particolare il nuovissimo software libero denominato Planet C (Planetarium Control) rappresenta un progetto nuovissimo ed esclusivo nell’ambito della gestione di un planetario. Questo, infatti, è stato progettato rispondendo direttamente alle esigenze di chi lo usa e di chi da quasi vent’anni lavora a contatto con pubblico e studenti, fruitori reali delle proiezioni fatte in cupola.

Nel 2012 è la volta della manifestazione “Calici di Stelle” che vede Star Freedom come partner dell’Associazione delle strade del vino di Alcamo.

Nel 2014 gli operatori partecipano al corso di aggiornamento “AstroAcademy 2014”, per la formazione della figura di animatore scientifico e di operatore di Osservatorio Astronomico e/o di Planetario pubblico. Il corso, riconosciuto dal M.I.U.R. e dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, si è svolto presso l’ESA-ESRIN, la sede italiana dell’Agenzia Spaziale Europea e presso l’Osservatorio Astronomico “Franco Fuligni” (RM) e l’Osservatorio Astronomico di Campo Catino (FR). Nel 2015 inizia la collaborazione con Apolab Scientific s.r.l. che porterà alla realizzazione di tre planetari fissi. Ad inizio 2015 si effettua l’installazione di un proiettore digitale nel planetario di 7 m di diametro di Villa Filippina a Palermo. Nell’agosto 2015 nascono nuove collaborazioni per le manifestazioni “Estate sotto le stelle” con il Comune di Menfi (AG) e “La stella Vindemiatrix-l’origine Celeste del vino” con il Comune di Montevago (AG).

Dal 2016 l’associazione è anche delegazione territoriale dell’UAI (Unione Astrofili Italiani). E’ dello stesso anno la realizzazione di due planetari da 4 m e 5 m di diametro rispettivamente a Mazara del Vallo (TP) e Patti (ME). Nel 2017 partecipazione alla VI edizione della “Settimana delle culture” con l’istallazione del planetario presso i Cantieri Culturali alla Zisa di Palermo. Sempre nel 2017 inizia la collaborazione con la Fondazione Gal Hassin – Centro Internazionale per le Scienze Astronomiche di Isnello – che gestisce il P.A.M. (Parco Astronomico delle Madonie), collaborazione che ha portato alla realizzazione degli stage “Ambiente Cielo” comprendenti, oltre ad attività di educazione ambientale e divulgazione scientifica, anche la visita al P.A.M. per gli studenti degli istituti scolastici superiori della provincia di Palermo. Il successo degli stage “Ambiente Cielo” arriva nel 2018 con la maturità del progetto e con una più profonda collaborazione col Parco Astronomico delle Madonie, soprattutto grazie al coinvolgimento ed alla viva ed entusiasta partecipazione di circa 600 ragazzi.